Andare a Vivere in Danimarca: Quanto Costa? Pro e Contro sul Trasferimento in Danimarca per un Italiano

Divulgazione degli affiliati

Non sono pochi gli italiani che pensando di andare a vivere in Danimarca, si tratta infatti di uno dei Paesi dell'Unione Europea con la più alta qualità della vita, con servizi efficienti e buone opportunità di lavoro. Tuttavia, la Danimarca potrebbe non essere il Paese ideale per chi ama il caldo, perché se da una parte è vero che gli inverni non sono particolarmente rigidi, dall'altra parte in estate difficilmente si superano i 20-25°. Viceversa, se ami il clima più fresco la Danimarca può essere davvero uno dei Paesi migliori dove andare a vivere!

La Danimarca è Paese membro dell'Unione Europea e per un cittadino italiano non è quindi necessario un visto per recarsi nel Paese, ma se si intende trasferirsi più a lungo sarà necessario avviare alcune pratiche burocratiche, che vedremo nel corso del nostro approfondimento.

Nonostante sia Stato membro dell'UE, la Danimarca ha ottenuto una deroga e non adotta l'euro. Pertanto se ti devi recare in Danimarca sia con l'intenzione di trasferirti sia con quella di visitarla dovrai cambiare i soldi e ottenere corone danesi (DKK). Se vuoi saperne di più sul trasferimento nel Paese scandinavo prosegui la lettura, in questo articolo troverai alcune informazioni utili alcune informazioni utili per tutti gli italiani che vogliono andare a vivere in Danimarca.

info icon

Alcuni Fatti sull'Emigrazione in Danimarca:

  • La Danimarca è una destinazione molto interessante per chi vuole stabilirsi viste le opportunità di lavoro e l'alta qualità della vita.
  • Come cittadino dell'Unione Europea è relativamente facile andare a vivere in Danimarca, ma sarà necessario avviare pratiche burocratiche se vuoi vivere più di 3 mesi.
  • Essendo un Paese membro dell'UE, non è richiesto il visto per i cittadini italiani che vogliono visitare la Danimarca.
  • Il clima danese è piuttosto fresco d'estate e gli inverni non sono eccessivamente freddi, anche se potrebbero essere duri per chi è abituato a climi più caldi.

Qualità della Vita

8.0

Qualità della vita

La qualità della vita in Danimarca è una delle migliori al mondo, il Paese è al 2° posto tra tutti gli Stati del globo.

Felicità

Il World Happiness Report colloca la Danimarca al 2° posto tra i Paesi più felici al mondo, ma secondo l'Internation Expat la Danimarca è solo al 37° posto.

Clima

Gli inverni sono piuttosto miti, mentre le estati non sono afose.

Burocrazia

La Danimarca è al 5° posto nella classifica mondiale per efficienza burocratica.

Qualità della Vita in Danimarca

La qualità della vita in Danimarca è eccezionale, una delle migliori al mondo, infatti secondo Numbeo la Danimarca si colloca al 2° posto tra tutti i Paesi del mondo e il World Happiness Report del 2021, che misura la felicità della popolazione locale, inserisce la Danimarca al 2° posto.

Tuttavia per alcuni expat la Danimarca non è la meta ideale, infatti l'internation Expat colloca la Danimarca al 37° posto, un punteggio che possiamo considerare non troppo basso, ma nemmeno tra i più alti. In ogni caso è importante sottolineare che la popolazione locale ha una conoscenza avanzata della lingua inglese e ciò può aiutare uno straniero appena arrivato, che molto presumibilmente non conosce il danese.

Popolazione in Danimarca

La Danimarca ha 5,84 milioni di abitanti su un territorio di 43 094 km², la densità di popolazione è pertanto di 136 abitanti per chilometro quadrato, inferiore al dato italiano (196 ab./km²). Secondo il Danmarks Statistik circa l'86% della popolazione ha origini danesi, mentre il 10% sono immigrati e il 4% sono discendenti di immigrati.

Quasi la metà della popolazione vive a est del Grande Belt, lo stretto che collega l'isola di Fionia con quella di Selandia, dove si trova la capitale Copenaghen.

Quali Sono le Destinazioni Migliori per Andare a Vivere in Danimarca?

La Danimarca comprende diverse isole dell'arcipelago danese, su una delle quali sorge la capitale Copenaghen, e gran parte della penisola dello Jutland. Si tratta di uno Stato molto più piccolo dell'Italia ed è attualmente una monarchia parlamentare.

Insieme alla Groenlandia e alle Isole Fær Øer (Isole Faroe in italiano) la Danimarca costituisce il Reame Danese. Groenlandia e Isole Faroe sono nazioni autonome e non fanno parte dell'Unione Europea né hanno aderito all'accordo di Schengen, perciò se desideri visitarle è necessario il passaporto (la carta d'identità non è sufficiente, mentre lo è se vuoi recarti in Danimarca), anche se per entrambe le nazioni non è richiesto un visto qualora tu voglia soggiornare per meno di 3 mesi.

In ogni caso, prima di trasferirti in Danimarca è importante capire qual è la destinazione migliore per te. Di seguito ti raccontiamo alcune delle località più importanti

Copenaghen – La capitale multiculturale danese

Copenaghen è la capitale danese ed è situata sulle isole di Selandia e Amager. Dal 2000 è collegata alla città svedese di Malmö grazie al Ponte di Øresund, che attraversa l'omonimo stretto; mentre il ponte Storebæltsbroen collega la Selandia all'isola di Fionia, la quale è collegata allo Jutland grazie ai ponti New Little Belt Bridge e Den Gamle Lillebæltsbro. Dunque è possibile raggiungere Copenaghen in macchina e senza imbarcarsi su nessuna nave da Roma, Milano, Parigi, Berlino o altre città dell'Europa continentale.

Copenaghen è una città multiculturale e l'area metropolitana conta circa 1,1 milione di abitanti, dei quali il 24% non è di origine danese. Oggi si stima che quasi 3.000 italiani vivono a Copenaghen, ma non è la nazionalità straniera più consistente, che al momento sembra essere quella pakistana e polacca.

La città, come premesso, è stata costruita su più isole, ma essendo pianeggiante si può girare comodamente in bicicletta, mezzo che gli abitanti di Copenaghen utilizzano frequentemente. Il costo della vita a Copenaghen è più alto di quello di città italiane come Roma e Milano, ma il potere d'acquisto di un cittadino della capitale danese è superiore, ciò avviene per via di stipendi medi molto più alti.

Odense - la città che ha dato i natali ad Andersen

Odense è la città dove è nato Hans Christian Andersen, il famoso autore di fiabe, divenuto celebre soprattutto per la Sirenetta. La città si trova sull'isola di Fionia, vivono qui 205 mila abitanti ed è la terza città più grande della Danimarca dopo Copenaghen e Aarhus.

Odense è particolarmente vivibile grazie a politiche di mobilità sostenibile ed è una città molto adatta per chi ama andare in bicicletta. In città ci sono più di 550 km di piste ciclabili, più di 120 ponti dedicati alle biciclette e si stima che oltre l'80% dei bambini va a scuola utilizzando questo mezzo.

Per quanto riguarda il costo della vita è interessante fare un paragone con Roma. Infatti nella città danese i ristoranti e i trasporti costano di più, ma il prezzo delle case (sia affitto che vendita) è molto più basso. Essendo però in media i salari a Odense più alti di quelli di Roma dell'83% (secondo Numbeo), il potere d'acquisto di un residente a Odense è molto più alto di quello di un cittadino romano.

Aarhus - capitale della cultura del 2017

Aarhus è la seconda città della Danimarca per abitanti, che sono circa 270.000, ed è stata nominata capitale europea della cultura nel 2017, a pari merito con la città cipriota di Pafo. Si trova nella penisola dello Jutland, dunque nella parte continentale della Danimarca.

Qui si trova infatti la Cattedrale di San Clemente, la più grande della Danimarca. È in stile gotico baltico ed è stata costruita nel XIII secolo, dunque ben prima della Riforma Protestante. All'interno della cattedrale si possono vedere affreschi antichi, che furono manomessi proprio dopo l'avvento del protestantesimo.

Si tratta dunque di una città adatta per chi ama la storia e la cultura in generale, vista la presenza di musei, chiese antiche e monumenti. Per quanto riguarda il costo della vita segnaliamo che i ristoranti possono risultare molto costosi per un cittadino medio italiano, mentre il prezzo delle case è più o meno simile a quello di Roma, dunque più elevato del prezzo degli appartamenti a Odense. Tuttavia, è opportuno evidenziare che i salari ad Arhus sono molto più elevati di quelli di Roma, secondo Numbeo del 115%.

Attrattiva economica

7.6

Opportunità economiche

Il livello di disoccupazione in Danimarca è del 4,80%, pertanto possono esistere opportunità di lavoro per gli stranieri. Infatti il Global Opportunity Index del Milken Istitute vede la Danimarca al 6° posto al mondo.

Costo della vita & Potere d'Acquisto

Il costo della vita in Danimarca è uno dei più alti al mondo, secondo Numbeo la Danimarca è all'8° posto. Tuttavia il potere d'acquisto locale è molto alto grazie a stipendi elevati, che compensano l'alto costo della vita.

Competitività fiscale

La tassazione danese è divisa in imposte statali, che prevedono tassazione progressiva basata su due aliquote fiscali, comunali e sul mercato del lavoro.

Prosperità

La Danimarca è il Paese più avanzato al mondo secondo il Legatum Prosperity Index del 2021. Brilla soprattutto per rispetto per la tutela della libertà personale, ma tendenzialmente si posiziona nei primi posti in quasi tutti gli indicatori.

Costo della Vita e Tasse in Danimarca

La tassazione in Danimarca è progressiva, ovvero sono presenti più aliquote fiscali che aumentano con l'incrementare del reddito del contribuente. Oltre alla tassazione nazionale è presente anche un'imposta comunale, che può variare a seconda della città. Facoltativa è la church tax, ovvero l'imposta i cui proventi sono destinati alla Chiesa Luterana.

Le aliquote fiscali per le tasse nazionali sono due:

  1. tassa inferiore: 12,16% per i redditi compresi tra 46.800 a 544.800 corone danesi;
  2. tassa superiore: 15% sopra questa soglia.

Mediamente le tasse comunali hanno un'aliquota del 24,98%, mentre l'imposta sul mercato del lavoro è dell'8%.

Costo della Vita in Danimarca

Analizzando le varie città abbiamo notato che il costo della vita in Danimarca è più alto che in Italia, ma i salari sono solitamente più elevati, pertanto il potere d'acquisto dei cittadini danesi è più alto di quello dei cittadini italiani.

Sempre in merito ai salari segnaliamo che tendenzialmente in Danimarca le persone lavorano 35-37 ore per 5 giorni a settimana. Non è comune rimanere in ufficio oltre l'orario lavorativo e tendenzialmente alle 17.00 gli uffici si svuotano.

Per una maggiore comprensione del costo della vita locale abbiamo confrontato Copenaghen con altre città, tra cui Roma e Milano:

Copenaghen

Roma

Toronto

Milano

Praga

Bruxelles

Menu di 3 portate per due (ristorante di classe media)

97 EUR

55 EUR

73 EUR

75 EUR

37 EUR

65 EUR

Affitto mensile per un appartamento (1 camera da letto) in centro

1541 EUR

1090 EUR

1547 EUR

1183EUR

765 EUR

923 EUR

Spese mensili a persona (escluso affitto)

1016 EUR

781 EUR

932 EUR

883 EUR

648 EUR

834 EUR

Ultimo Aggiornamento: 04/05/2022

Devi inviare denaro in Danimarca? Scopri le soluzioni più economiche!

Sanità & Sicurezza

9.4

Aspettativa di Vita

L'aspettativa di vita in Danimarca è di 81,32 anni.

Accesso e qualità all'assistenza sanitaria

Il sistema sanitario danese è uno dei più avanzati al mondo ed è finanziato dalle tasse dei cittadini. Si stima che il 10,84% del PIL danese sia destinato proprio alla sanità.

Sicurezza Generale

La Danimarca è il Paese con meno corruzione al mondo, il tasso di criminalità è piuttosto basso.

Sistema Sanitario in Danimarca

La Danimarca ha uno dei migliori sistemi sanitari al mondo con un'aspettativa di vita di circa 81 anni. La sanità in Danimarca è accessibile gratuitamente per tutti i cittadini ed è finanziata dalle tasse dei cittadini.

Si tratta di uno dei sistemi sanitari più avanzati al mondo anche per via dei grandi investimenti pubblici, si stima che il 10,84% del PIL sia destinato proprio alla sanità. Il sistema sanitario è gestito dalle regioni danesi, ma esiste un coordinamento nazionale. Inoltre l'organizzazione dell'assistenza di base è delegata ai comuni.

Sicurezza in Danimarca

La sicurezza in Danimarca è piuttosto alta con uno tasso di omicidi abbastanza basso, pari a 1 omicidio intenzionale ogni 100.000 abitanti. Il tasso di criminalità, secondo Numbeo, non è elevato ed è al 22° posto tra tutti i Paesi del mondo.

Il Global Peace Index del 2021 di Vision of Humanity pone la Danimarca al 3° posto su 163 nazioni. Un ottimo posizionamento si registra anche in merito alla percezione dell'esistenza della corruzione, che è la più bassa del mondo, la Danimarca è infatti al 1° posto su 180 nazioni, secondo il Corruption Perceptions Index del Transparency International.

recommendation icon

Vuoi un conto corrente in Danimarca?

Se hai bisogno di un conto in Danimarca e vuoi un'alternativa alle banche tradizionali danesi, puoi provare N26, una banca diretta tedesca che offre un conto corrente gratuito anche in Danimarca. Puoi aprire il conto N26 direttamente online e puoi gestirlo dal tuo smartphone tramite l'app mobile.

Processo di Immigrazione

7.5

Facilità di immigrazione

I cittadini italiani o di un Paese membro dell'UE possono entrare per un breve periodo in Danimarca senza un visto e con la sola carta d'identità. Tuttavia per un periodo più lungo sarà necessaria la registrazione presso le autorità locali. I cittadini extra UE dovranno invece richiedere un visto alle autorità danesi.

Facilità di acquisizione della cittadinanza

Un cittadino straniero può ottenere la cittadinanza danese dopo 9 anni di residenza permanente, dopo aver soddisfatto alcuni requisiti.

Come ottenere un visto e la cittadinanza danese?

Poiché la Danimarca è un Paese dell'UE, per i cittadini italiani non è necessario un visto per entrare nel Paese. Bisogna evidenziare che ciò è valido per i cittadini dell'Unione Europea, infatti chi è residente in un Paese extra UE (salvo accordi con la Danimarca) deve richiedere un visto presso l'immigrazione danese, che è piuttosto rigida.

Se hai intenzione di andare a vivere in Danimarca per più di 3 mesi è necessario effettuare la registrazione presso il comune dove intendi risiedere. Qui riceverai il Personal identification number (CPR Number), una sorta di nostro codice fiscale. Infatti grazie a questo numero puoi avere accesso a diversi servizi e opzioni. Per esempio puoi accedere alla sanità pubblica, pagare le tasse e firmare un contratto di lavoro con un'impresa locale.

Visti in Danimarca

Per chi non è cittadino UE la Danimarca mette a disposizione diversi tipi di visti per chi desidera rimanere a lungo nel Paese:

  • Short stay: per chi desidera visitare la Danimarca fino a 90 giorni.
  • Family: per ricongiungersi con il proprio partner danese o altri membri della famiglia che hanno un permesso di soggiorno, cittadinanza o visto in Danimarca.
  • Asylum: dedicato ai rifugiati.
  • Work: sono disponibili diversi visti di lavoro, a seconda della professione che andrai a svolgere.
  • Study: per chi intende studiare in Danimarca.
  • Au pair: per coloro che intendono fare il/la ragazzo/a alla pari presso una famiglia danese.
  • PhD studies: per coloro che vogliono ottenere un dottorato in Danimarca.
  • Working Holiday: visto vacanza-lavoro disponibile per i cittadini di Argentina, Australia, Canada, Cile, Giappone, Nuova Zelanda o Corea del Sud.
  • Internship: per coloro che svolgono un tirocinio presso un'impresa danese.
  • Religious worker: per chi è un membro del clero e intende trasferirsi in Danimarca.

Come ottenere la cittadinanza danese?

Puoi acquisire la cittadinanza danese devi soddisfare alcuni requisiti, che elenchiamo di seguito:

  • essere residente abituale in Danimarca per 9 anni (per i rifugiati 8 anni(;
  • avere la fedina penale pulita;
  • non avere debiti verso lo Stato;
  • test di conoscenza della cultura e lingua danesi;
  • avere una fonte di reddito.

Sottolineiamo che se un minore straniero arriva in Danimarca prima di aver compiuto 15 anni e frequenta le scuole locali può ottenere la cittadinanza danese al compimento dei 18 anni.

Vivere in Danimarca: pro e contro

La Danimarca può essere davvero un'ottima meta per emigrare, ma come spesso accade non per tutti può risultare il Paese ideale. Di seguito abbiamo elencato i pro e i contro sul trasferimento in Danimarca:

Pro

  • Paese molto green, in molte città i danesi si spostano in bicicletta.
  • Sanità pubblica gratuita ed efficiente.
  • I cittadini italiani possono recarsi in Danimarca senza richiedere un visto se si vuole soggiornare meno di 3 mesi.

Contro

  • Clima freddo rispetto all'Italia, se si amano i luoghi esotici o caldi la Danimarca non è certamente il Paese ideale.
  • Costo della vita molto alto, anche se è opportuno sottolineare che gli stipendi sono normalmente molto più elevati di quelli italiani.

Articoli che potrebbero interessarti

Andare a Vivere in Spagna: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Canada: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Svizzera: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Francia: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Germania: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Australia: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Svezia: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Thailandia: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Nuova Zelanda: Quanto Costa? Pro e Contro
Andare a Vivere in Portogallo: Quanto Costa? Pro e Contro
Prelevare denaro in Thailandia: scopri come risparmiare!
14 gennaio 2022 - di Lorenzo Baldassarre

Domande Frequenti di chi Vuole Andare a Vivere in Danimarca

recommendation icon

L'articolo è stato redatto solo a scopo informativo e non costituisce fonte di diritto. I redattori del sito web fanno ogni sforzo per garantire che tutte le informazioni pubblicate siano affidabili e aggiornate, tuttavia, non costituiscono un'interpretazione vincolante delle disposizioni di legge applicabili.

Monito.com

Global Impact Finance Ltd
Avenue de Montchoisi 35
1006 Losanna
Svizzera

Divulgazione degli affiliati
Anziché con banner pubblicitari e paywalls, Monito realizza guadagni attraverso link affiliati ai vari fornitori di servizi di pagamento presenti sul sito. Benché ci impegniamo al massimo per esplorare il mercato alla ricerca delle migliori offerte, non siamo in grado di prendere in considerazione tutti i possibili prodotti disponibili per te. La nostra vasta gamma di partner affiliati di fiducia ci permette di formulare raccomandazioni dettagliate, imparziali e orientate alla soluzione per ogni tipo di domanda e problema dei consumatori. Questo ci permette di abbinare i nostri utenti ai fornitori più adatti alle loro esigenze e, in questo modo, di abbinare i nostri fornitori a nuovi clienti, creando una situazione vantaggiosa per tutte le parti coinvolte. Tuttavia, sebbene alcuni link su Monito possano effettivamente fruttarci una commissione, questo fatto non influisce mai sull'indipendenza e sull'integrità delle nostre opinioni, raccomandazioni e valutazioni.