Foto di stijnooievaar da Pixabay

Andare a Vivere in Thailandia: Tutti i Consigli di Monito su Costi, Pro e Contro. È un Luogo Ideale per un Pensionato?

Divulgazione degli affiliati

Andare a vivere in Thailandia è il tuo sogno? Molto spesso si pensa ai luoghi del Sud-Est Asiatico come a posti mistici con isole solitarie, templi magnifici e una cultura che non è seconda a nessuno. Tuttavia emigrare in Thailandia non è così facile per un cittadino italiano e ottenere un visto duraturo non è così semplice, a meno che non si sia disposti a spendere una cifra considerevole con il Thai Elite Visa.

Trasferirsi da pensionato in Thailandia è relativamente semplice per via di un visto apposito (Visa Non Immigrant O), ma trattandosi di un visto temporaneo permetterà ai pensionati italiani di soggiornare non più di un anno, come vedremo meglio nel corso della nostra guida.

Nel nostro approfondiremo vedremo i pro e contro di vivere in Thailandia, quali sono i visti disponibili, sia per chi vuole andare a vivere nel Paese senza lavorare (turismo, pensionati) o per chi vuole trasferirsi e trovare un lavoro in Thailandia.

info icon

Sintesi sull'Emigrazione in Thailandia:

  • La Thailandia è molto popolare tra gli stranieri e purtroppo ha leggi sull'immigrazione relativamente restrittive.
  • L'opzione migliore per emigrare in Thailandia è il Thai Elite Visa, che consente un soggiorno fino a 20 anni, ma è disponibile solo per persone facoltose;
  • Si può andare a vivere in Thailandia da pensionato con un visto apposito che dura 90 giorni, ma può essere esteso fino a un anno;
  • Un permesso di soggiorno permanente può essere ottenuto solo in casi eccezionali e con molto impegno.
  • Le persone con un partner thailandese generalmente hanno più facilità ad immigrare in Thailandia e vivere lì.

Qualità della Vita

5.9

Qualità della vita

La qualità della vita in Thailandia è piuttosto mediocre, la Thailandia è al 72° posto tra tutti i Paesi del mondo. Tuttavia è una meta turistica molto interessante grazie ai suoi paesaggi mozzafiato e il clima tropicale.

Felicità

Il World Happiness Report colloca la Thailandia al 48° posto tra i Paesi più felici al mondo. È importante notare come però la Thailandia sia un Paese molto attrattivo per gli stranieri che intendono andare a vivere nel Paese, infatti l'Internation Expat pone la Thailandia al 14° posto, uno dei più alti al mondo.

Clima

Il clima è tropicale e la temperatura tutto l'anno difficilmente scende sotto i 20°, mentre può arrivare anche a 40° nella stagione calda, che va da marzo a maggio.

Burocrazia

La Thailandia non è uno dei Paesi più efficienti al mondo, si posiziona al 67° posto nella classifica mondiale per efficienza burocratica.

Qualità della Vita in Thailandia

La qualità della vita in Thailandia è abbastanza mediocre, infatti secondo Numbeo il Paese è al 72° posto, subito dopo Russia e Colombia, ma davanti a Paesi geograficamente vicini come il Vietnam e l'Indonesia.

Il World Happiness Report del 2021 pone la Thailandia al 48° posto, mentre il Paese sembra essere molto attrattivo per gli stranieri che intendono trasferirsi, iinfatti l'Internation Expat colloca la Thailandia al 14° posto, sebbene la conoscenza della lingua inglese non sia così diffusa.

Popolazione in Thailandia

La Thailandia ha un totale di quasi 70 milioni di abitanti e una densità di popolazione inferiore rispetto all'Italia. Quasi 18 milioni di thailandesi vivono nell'area metropolitana di Bangkok. Con quasi 25 milioni di visitatori all'anno, è una delle città più visitate al mondo.

Il governo thailandese non raccoglie dati sulla composizione etnica della sua popolazione. Si stima che circa il 14% abbia antenati cinesi, anche se solo pochi parlano il mandarino. Circa il 95% della popolazione thailandese professa il buddismo e circa il 5% sono musulmani, che vivono principalmente nel sud della Thailandia.

I thailandesi sono generalmente considerati ospitali, educati e anche un po' timidi. Questo di solito si riflette nel contatto diretto con la gente del posto. Nelle regioni turistiche, tuttavia, può sorgere un'impressione leggermente diversa.

Dove andare a vivere in Thailandia?

La Thailandia è un Paese dell'Indocina, che si trova nel Sud-Est Asiatico ed è conosciuto anche come Siam, un tempo nome ufficiale. Lo Stato geograficamente non è omogeneo, infatti puoi trovarti di fronte a spiagge pittoresche, fitte giungle, splendidi paesaggi montani nel nord del Paese e città vivaci come Bangkok e Phuket, che si trova nell'omonima isola.

C'è quindi almeno una regione interessante per chiunque voglia visitarla. L'ospitalità del popolo thailandese è omogenea in tutto il Paese, uno dei motivi per cui molti italiani si sentono così benvenuti.

La vita in Thailandia è dunque varia, sarebbe dispersivo parlare di ogni singola regione, diverse l'una dall'altra. Ci concentriamo quindi su alcune zone selezionate che, a nostro avviso, sono particolarmente adatte a coloro che vogliono andare a vivere in Thailandia.

Bangkok – Città cosmopolita e paradiso per gli amanti della città

Bangkok

Nel confronto internazionale, la città cosmopolita di Bangkok non deve certamente nascondersi. Con 109 grattacieli, la metropoli ha uno skyline impressionante e non sfigura nemmeno in confronto alle principali città nordamericane. La vita a Bangkok è avventurosa ed eccitante poiché la città non dorme mai. C'è qualcosa da scoprire in ogni momento della giornata. Molte cucine di strada, bar e ristoranti sono aperti anche tutta la notte.

La cultura thailandese si riflette anche a Bangkok. I templi buddisti modellano il paesaggio urbano tanto quanto i numerosi grattacieli, rendendo senza dubbio Bangkok una delle città più interessanti e moderne del sud-est asiatico.

La vita per gli stranieri è molto comoda a Bangkok. L'alloggio è economico rispetto all'Italia e spesso ha molto da offrire. Gli arredi di lusso sono la regola negli edifici residenziali con canoni di locazione europei. Nel complesso, Bangkok è una destinazione eccellente con un'alta qualità della vita per chi ha deciso di andare a vivere in Thailandia.

Chiang Mai – La vita di una grande città vicino alle montagne tailandesi

Chiang Mai

Nel nord della Thailandia si trova Chiang Mai, una grande città con una cultura thailandese tradizionale. I numerosi templi di Chiang Mai sono caratteristici della città, dove non troverai grattacieli, come invece accade a Bangkok, per questo motivo la vita sembra un po' rallentata. Chiunque abbia vissuto a Chiang Mai sa quanto possa essere rilassata la vita lì.

A causa della vicinanza alla regione montuosa della Thailandia, a Chiang Mai ci sono numerose opportunità per sfuggire al caldo per una gita di un giorno. Inoltre, l'area circostante è una rinomata regione del caffè, dove sono presenti numerosi coltivatori di caffè ed eccellenti torrefattori indipendenti.

La vita a Chiang Mai è molto meno caotica rispetto a Bangkok. Tuttavia, ciò non significa che non ci si possa aspettare un elevato livello di comfort abitativo. A Chiang Mai, gli appartamenti di lusso sono molto più economici e talvolta anche più grandi che a Bangkok. Questo è uno dei tanti motivi per cui Chiang Mai è molto popolare per coloro che decidono di andare a vivere in Thailandia.

Nel complesso, Chiang Mai è una delle regioni più autentiche e popolari della Thailandia, dove gli emigranti si sentono quasi sempre a casa dopo poco tempo dal loro arrivo.

Koh Samui – La pittoresca vita dell'isola nel Golfo della Thailandia

Koh Samui

Koh Samui è un'isola da sogno e un luogo dove le persone amano andare in Thailandia in vacanza. Se vuoi vivere lì, troverai una varietà di opzioni. Rispetto alle isole più piccole come Koh Tao, Koh Samui offre un comfort occidentale significativamente maggiore e un'infrastruttura relativamente buona. Ci sono numerose case e appartamenti di lusso a prezzi convenienti. Inoltre, il collegamento con le altre regioni della Thailandia è garantito grazie all'aeroporto dell'isola.

Ciò rende l'isola interessante non solo per i turisti, ma anche per coloro che vogliono trasferirsi. Koh Samui è abbastanza grande da garantire una qualità di vita sufficiente per le esigenze occidentali e allo stesso tempo così piccola da non potersi perdere.

SUll'isola di Koh Samui ci sono splendide spiagge con acqua limpida, la cui bellezza colpisce a primo impatto. Inoltre se hai voglia di fare qualcosa di diverso puoi visitare i numerosi templi, che offrono uno spaccato unico della cultura thailandese.

Nel complesso, Koh Samui è un paradiso tropicale e un luogo ideale per chi vuole andare a vivere in Thailandia.

Hua Hin – Vita nel sud della Thailandia

Hua Hin

Se stai cercando una vita più tranquilla lontano dal turismo, la troverai a Hua Hin. Hua Hin è una città costiera della Thailandia continentale ed è molto meno turistica delle isole thailandesi. La maggior parte degli stranieri a Hua Hin vive in modo permanente e si gode le spiagge tipiche del luogo. Inoltre è importante segnalare che c'è sempre un ottimo collegamento con Bangkok.

Ci sono numerose case e appartamenti di lusso disponibili a una frazione dei soliti prezzi di Koh Samui. Questo perché Hua Hin non è ancora stata invasa dagli stranieri. È molto più di una località turistica locale dove molti thailandesi benestanti possiedono e mantengono case per le vacanze.

Per questo motivo la vita a Hua Hin è molto più economica che in altri luoghi del sud della Thailandia. Anche la cultura thailandese è presente e si riflette in numerosi templi della zona circostante. Rispetto alle isole thailandesi, l'infrastruttura a Hua Hin è migliore. Ciò è particolarmente evidente nella buona velocità di Internet offerta da molti edifici residenziali.

Tutto sommato Hua Hin è a nostro avviso una delle destinazioni più attraenti della Thailandia perché la città è ancora sotto il radar del turismo di massa.

Attrattiva economica

5.7

Opportunità economiche

Il livello di disoccupazione in Thailandia nel 2022 è dell'1,40%, mentre il Global Opportunity Index del Milken Institute pone la Thailandia al 37° posto tra tutti i Paesi del mondo, pertanto si tratta di una nazione con opportunità di lavoro per gli stranieri.

Costo della vita & Potere d'Acquisto

Il costo della vita in Thailandia è piuttosto basso, ma il potere d'acquisto locale è altrettanto basso.

Competitività fiscale

La tassazione in Thailandia è progressiva e aumenta con l'incrementare del reddito. L'aliquota fiscale aumenta progressivamente dal 5% al ​​35%, che è l'aliquota massima. Inoltre se hai un reddito proveniente dall'estero (ovvero fuori dalla Thailandia), questo viene tassato solo se viene effettivamente utilizzato. Ti consigliamo di chiedere maggiori dettagli a un commercialista.

Prosperità

La Thailandia non è uno dei Paesi più avanzati al mondo, soprattutto in termini di sicurezza. L'indicatore migliore è in ambito sanitario, dove è 27° su 160 nazioni.

Costo della Vita e Tasse in Thailandia

Le aliquote fiscali in Thailandia sono leggermente inferiori alle aliquote fiscali in Italia. A causa dell'aliquota fiscale massima relativamente bassa (35%), ne beneficiano in particolare le persone benestanti. L'aliquota massima è dovuta solo da un reddito di 5.000.000 THB all'anno (circa 130.000 €). L'importo esentasse è di 150.000 THB all'anno (circa 3.850 €). Nel mezzo, l'aliquota fiscale aumenta progressivamente dal 5% al ​​35%.

In Thailandia viene tassato solo il reddito estero che è stato portato nel Paese nel corso dello stesso anno. Se hai riserve come emigrante e puoi fare a meno del tuo reddito estero per un anno, questo è esentasse anche l'anno successivo. Possiamo affermare che la Thailandia ha un sistema fiscale unico che può essere molto interessante se usato correttamente. Consigliamo quindi di parlare in anticipo con un consulente fiscale e di chiarire tutte le eventualità.

Costo della Vita in Thailandia

La vita in Thailandia è considerata molto economica, anche se questo è vero solo in parte. Chi si abitua al tenore di vita locale può spendere molto meno che in Italia. Tuttavia, se non puoi fare a meno del lusso occidentale, la vita in Thailandia può diventare rapidamente più costosa che in Italia.

Bangkok e le isole della Thailandia sono di gran lunga le regioni più care del Paese ed è evidente che la vita sia molto più economica a Chiang Mai e Hua Hin. In un confronto internazionale, tuttavia, anche le regioni più care sono molto economiche. Tuttavia, bisogna tenere presente che la maggior parte dei prezzi indicati riflette lo standard di vita locale. Gli appartamenti di lusso costano dal 30% al 50% in più a parità di dimensioni.

Per avere una visione completa del costo della vita in Thailandia abbiamo confrontato Bangkok con altre città, tra cui Roma e Milano:

Bangkok

Roma

Toronto

Milano

Praga

Bruxelles

Menu di 3 portate per due (ristorante di classe media)

27 EUR

60 EUR

56 EUR

70 EUR

35 EUR

60 EUR

Affitto mensile per un monolocale in centro

529 EUR

979 EUR

1370 EUR

1115 EUR

700 EUR

874 EUR

Spese mensili a persona (escluso affitto)

582 EUR

819 EUR

855 EUR

835 EUR

595 EUR

812 EUR

Ultimo Aggiornamento: 05/05/2022

recommendation icon

Vuoi Visitare la Thailandia?

Scopri se ci sono dei documenti necessari per visitare la Thailandia grazie al team di iVisa!

Sanità & Sicurezza

6.7

Aspettativa di Vita

L'aspettativa di vita in Thailandia è di 77,7 anni, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Accesso e qualità all'assistenza sanitaria

L'assistenza pubblica è piuttosto mediocre, mentre le strutture private offrono un'assistenza di livello e medici specializzati.

Sicurezza Generale

La Thailandia non è tra i Paesi più sicuri al mondo, sebbene il tasso di criminalità non sia così elevato. A pesare maggiormente sul giudizio generale è la diffusione della corruzione.

Sistema Sanitario in Thailandia

L'assistenza sanitaria pubblica in Thailandia è mediocre o scarsa. Tuttavia, quasi in tutto il Paese sono presenti ospedali privati ​​con ottime attrezzature e medici altamente qualificati, alcuni dei quali formati all'estero. Questo è uno dei motivi per cui la Thailandia viene ben vista da alcuni pensionati italiani o europei che intendono trasferirsi nel Paese. In ogni caso sarebbe opportuno controllare la disponibilità di ospedali e cliniche private ​​nella tua zona. La densità degli ospedali può variare nelle diverse parti del paese.

Tuttavia, gli ospedali privati hanno costi relativamente elevati, paragonabili ai costi in Europa. In generale, dovresti ottenere una buona assicurazione sanitaria prima del tuo soggiorno per essere coperto in caso di emergenza.

Sicurezza in Thailandia

La sicurezza del Regno di Thailandia non è tra le migliori al mondo, anche se il tasso di criminalità di Numbeo è nella media, esattamente al 48° posto. A pesare sul giudizio generale è la corruzione. La percezione di quest'ultima in Thailandia è piuttosto alta, il Paese è infatti al 104° posto su 180 nazioni, secondo il Corruption Perceptions Index del Transparency International.

Inoltre il Global Peace Index di Vision of Humanity del 2021 colloca la Thailandia al 113° posto tra tutti gli Stati del mondo. Infine il tasso di omicidi è nella media, pari a 2,6 omicidi intenzionali ogni 100.000 abitanti.

recommendation icon

Vuoi un conto in Baht Thailandesi (THB)?

Il conto multivaluta di Wise ti consente di avere un saldo in baht thailandesi (BTH), la valuta nazionale della Thailandia. Puoi prelevare presso gli sportelli automatici e pagare presso tutti i negozi fisici dotati di POS con la carta di debito Wise direttamente in baht thailandesi, a commissioni decisamente inferiori rispetto a quelle richieste dalle banche tradizionali.

Devi inviare denaro in Thailandia? Scopri le soluzioni più economiche!

Processo di Immigrazione

5.5

Facilità di immigrazione

Sono presenti diversi visti, ma per ottenerli bisogna soddisfare alcuni criteri. I lavoratori più benestanti possono immigrare in Thailandia con relativa facilità grazie al Thai Elite Visa.

Facilità di acquisizione della cittadinanza

È possibile ottenere la cittadinanza thailandese dopo esser vissuto per 5 anni in Thailandia e bisogna avere un permesso di residenza permanente. Inoltre per diventare cittadino thailandese devi superare il test linguistico sulla conoscenza della lingua Thai e non devi avere procedimenti penali.

Come ottenere un visto e la cittadinanza thailandese?

La Thailandia ha leggi sull'immigrazione tendenzialmente molto restrittive, uno dei motivi riguarda l'alto livello di interesse turistico nel Paese. Tuttavia, ci sono numerosi visti che consentono un soggiorno a lungo termine e ci sono anche alcuni modi per ottenere la residenza permanente. Poiché le opzioni di visto sono molto ampie, qui presentiamo solo alcuni programmi selezionati, che consentono già a numerose persone di vivere in Thailandia.

Thai Elite Visa

Il Thai Elite Visa è probabilmente l'opzione più semplice per trasferirsi temporaneamente in Thailandia e ci sono diverse versioni. "Elite Ultimate Privilege" offre l'opportunità di vivere in Thailandia per 20 anni e costa 1 milione di baht o l'equivalente di circa 25.000 €, con le spese mensili che superano di poco i 100€. C'è anche la possibilità di prenotare per 600.000 Baht (15.500 €) solo 5 anni. Puoi trovare una panoramica del visto Elite qui.

Non ci sono requisiti complessi per questo visto. Piuttosto, dovrebbe dare alle persone benestanti l'opportunità di vivere in Thailandia a lungo termine. Il costo è probabilmente equo dato quanto denaro può risparmiare una potenziale esenzione fiscale in Thailandia. Tuttavia, questo visto vale ovviamente solo per le persone che possono permetterselo senza problemi.

Visto Turistico

Tutti i cittadini italiani con passaporto con validità non inferiore ai sei mesi possono atterrare in Thailandia e all'arrivo possono ottenere un visto turistico di 30 giorni ed è estendibile su richiesta. Con questo visto non è possibile lavorare, in quel caso bisogna richiedere un Non Immigrant Visa.

Visto Studenti - Non-Immigrant Visa "Ed"

Chiunque si iscriva a una scuola di lingua thailandese o frequenti un'altra scuola può rimanere in Thailandia per un anno con il "Visto per non immigranti per ingressi multipli di un anno". Il visto può quindi essere esteso per 90 giorni alla volta. La domanda viene presentata presso un consolato thailandese o un'ambasciata thailandese all'estero.

Tuttavia, c'è un grosso problema con questo visto: devi lasciare il paese ogni 90 giorni. Non è quindi proprio adatto per emigrare permanentemente in Thailandia. Tuttavia, è un buon modo per colmare il divario prima di richiedere un altro visto.

Visto per Pensionati - Non-Immigrant Visa "O"

Con il Non Immigrant Visa O, i pensionati di età superiore ai 50 anni possono vivere in Thailandia senza problemi. Per fare ciò, devi prima richiedere un visto presso un'ambasciata all'estero e viaggiare in Thailandia e dura 90 giorni, estendibili a un anno. Questo visto può essere richiesto dai cittadini italiani con più di 50 anni, con una pensione netta mensile non inferiore ai 1.500€ e dimostrare di avere almeno 6.000€ in banca.

Visto per Affari - Non Immigrant Visa "B"

Il visto per affari ti consente di soggiornare e lavorare in Thailandia e per richiederlo è necessario un permesso di lavoro dal Ministero del Lavoro della Thailandia, una documentazione appropriata che certifichi l'appartenenza a una determinata azienda italiana o thailandese (può essere anche la tua!). Per altre informazioni visita il sito dell'ambasciata thailandese in Italia.

Smart Visa

Dal 1° febbraio 2018 è possibile richiedere degli Smart Visa, che è dedicato a talenti ed esperti di scienza e tecnologia, dirigenti senior, investitori e startup. Dura 4 anni e non è necessario esibire un permesso di lavoro.

Come ottenere la cittadinanza thailandese

Per richiedere la cittadinanza thailandese devi soddisfare alcuni requisiti:

  • avere una residenza permanente in Thailandia e vivere nel Paese da 5 anni;
  • conoscere bene la lingua Thai;
  • non avere procedimenti penali;
  • avere un lavoro regolare o una fonte di reddito adeguata.

Chi è figlio di un cittadino thailandese può acquisire automaticamente la cittadinanza, anche se nato all'estero.

recommendation icon

Vuoi trasferirti in Thailandia?

Scopri quali passi devi fare per ottenere un visto d'ingresso canadese grazie al team di iVisa, che è aggiornato su tutte le novità imposte dal governo della Thailandia.

Vivere in Thailandia: pro e contro

La Thailandia è una destinazione molto interessante per chi vuole emigrare, anche se non è così popolare in Italia, soprattutto perché le opzioni di visto sono spesso temporanee, ad eccezione di alcuni visti, come l'Elite Visa.

Per vivere in Thailandia hai sicuramente bisogno di flessibilità e pazienza e non sempre è possibile mantenere lo stile di vita occidentale. Tuttavia, alcune volte le persone emigrano in Thailandia proprio per fuggire da quello stile di vita, per abbracciare la cultura locale.

Elenchiamo di seguito alcuni pro sul vivere in Thailandia:

  • costo della vita basso;
  • paesaggi magnifici;
  • clima caldo.

E ora alcuni contro sul vivere in Thailandia:

  • potere d'acquisto locale basso;
  • permessi di soggiorno di breve durata;
  • sanità pubblica di livello mediocre.

Articoli che potrebbero interessarti

Domande Frequenti di chi Vuole Andare a Vivere in Thailandia

info icon

L'articolo è stato redatto solo a scopo informativo e non costituisce fonte di diritto. I redattori del sito web fanno ogni sforzo per garantire che tutte le informazioni pubblicate siano affidabili e aggiornate, tuttavia, non costituiscono un'interpretazione vincolante delle disposizioni di legge applicabili.

Monito.com

Global Impact Finance Ltd
Avenue de Montchoisi 35
1006 Losanna
Svizzera

Divulgazione degli affiliati
Anziché con banner pubblicitari e paywalls, Monito realizza guadagni attraverso link affiliati ai vari fornitori di servizi di pagamento presenti sul sito. Benché ci impegniamo al massimo per esplorare il mercato alla ricerca delle migliori offerte, non siamo in grado di prendere in considerazione tutti i possibili prodotti disponibili per te. La nostra vasta gamma di partner affiliati di fiducia ci permette di formulare raccomandazioni dettagliate, imparziali e orientate alla soluzione per ogni tipo di domanda e problema dei consumatori. Questo ci permette di abbinare i nostri utenti ai fornitori più adatti alle loro esigenze e, in questo modo, di abbinare i nostri fornitori a nuovi clienti, creando una situazione vantaggiosa per tutte le parti coinvolte. Tuttavia, sebbene alcuni link su Monito possano effettivamente fruttarci una commissione, questo fatto non influisce mai sull'indipendenza e sull'integrità delle nostre opinioni, raccomandazioni e valutazioni.